AVVISO ELETTORALE: NUMERAZIONE ASSEGNAZIONE SPAZI PER PROPAGANDA

CON DELIBERE G.C. N. 59 E 60 DEL 05.09.2022 SONO STATI ASSEGNATI GLI SPAZI PER LA PROPAGANDA ELETTORALE INDIVIDUATI COME DI SEGUITO:

 

N. d’ordine del candidato

e della sezione di spazio

 

COGNOME E NOME DEL CANDIDATO AL SENATO  

N. d’ordine della lista e della sezione di spazio

DENOMINAZIONE DELLA/E LISTA/E COLLEGATA/E

 

1 MANUELA BELLANDI 1a MOVIMENTO 5 STELLE
2 BARBARA MASINI 2a AZIONE – ITALIA VIVA -CALENDA
3 ANNA GRAZIANI 3a ALLEANZA VERDI E SINISTRA
3b IMPEGNO CIVICO LUIGI DI MAIO – CENTRO DEMOCRATICO
3c PARTITO DEMOCRATICO – ITALIA DEMOCRATICA E PROGRESSISTA
3d +EUROPA
4 RIGOLETTA VINCENTI 4a UNIONE POPOLARE CON DE MAGISTRIS
5 MARCO SANTERO 5a VITA
6 DEBORA BIANCHINI 6a PARTITO COMUNISTA ITALIANO
7 MONICA CASTRO PIVETTA ITALEXIT PER L’ITALIA
8 PATRIZIO GIACOMO LA PIETRA 8a FRATELLI d’ITALIA con GIORGIA MELONI
8b FORZA ITALIA
8c NOI MODERATI/ NOI CON L’ITALIA MAURIZIO LUPI ITALIA AL CENTRO CON TOTI-CORAGGIO
8d LEGA PER SALVINI PREMIER
9 DINA CIANELLI 9a ITALIA SOVRANA E POPOLARE
 

N. d’ordine del candidato

e della sezione di spazio

 

COGNOME E NOME DEL CANDIDATO ALLA CAMERA  

N. d’ordine della lista e della sezione di spazio

DENOMINAZIONE DELLA/E LISTA/E COLLEGATA/E

 

10 ALESSANDRO BALDUINI 10a ITALEXIT PER ITALIA
11 FRANCESCA TRASATTI 11a UNIONE POPOLARE CON DE MAGISTRIS
12 MARCO REMASCHI 12a AZIONE-ITALIA VIVA- CALENDA
13 RICCARDO ZUCCONI 13a FRATELLI d’ITALIA con GIORGIA MELONI
13b LEGA PER SALVINI PREMIER
13c FORZA ITALIA
13d NOI MODERATI/NOI CON L’ITALIA MAURIZIO LUPI ITALIA AL CENTRO CON TOTI-CORAGGIO
14 SERENA MAMMINI 14a IMPEGNO CIVICO LUIGI DE MAIO – CENTRO DEMOCRATICO
14b PARTITO DEMOCRATICO – ITALIA DEMOCRATICA E PROGRESSISTA
14c ALLEANZA VERDI E SINISTRA
14d +EUROPA
15 LUCA TOMBERLI 15a VITA
16 GIORGIO BIANCHI 16a ITALIA SOVRANA E POPOLARE
17 MARCO CRESCI 17a MOVIMENTO 5 STELLE

RISCHIO INCENDI BOSCHIVI – CONSULTA IL BOLLETTINO E LE NORME DI COMPORTAMENTO

Il sistema di previsione in Toscana

La Regione Toscana, in collaborazione con il Consorzio LaMMA e CNR Ibimet ha predisposto un sistema di previsione del rischio incendi boschivi sul territorio toscano che utilizza l’indice canadese FWI (Fire Weather Index) per determinare il livello di rischio di sviluppo e propagazione di incendio sul territorio regionale.

? Il bollettino esprime con 4 colori le diverse classi di rischio.

!!RICORDA!!

Periodo a rischio di incendio dall’11 giugno al 31 agosto 2022:
divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali agricoli e forestali su tutto il territorio regionale.

Qualsiasi tipo di abbruciamento è vietato per tutto il periodo a rischio incendi

Con l’entrata in vigore delle modifiche al regolamento forestale (d.p.g.r. 8 agosto 2003, n. 48/R) che si è adeguato alla normativa nazionale (estratto D.lgs.152/2006), non esistono più deroghe legate a fasce orarie o distanze dal bosco negli abbruciamenti di residui vegetali agricoli e forestali.

La Regione Toscana potrà stabilire di prolungare il periodo di divieto assoluto, oltre la data del 27 marzo, in base all’indice di pericolosità per lo sviluppo degli incendi boschivi, con un’eventuale estensione del periodo di divieto che potrà essere disposta anche per singolo territorio comunale.

Accensione fuochi nei boschi

Periodo a rischio di incendio (11 giugno – 31 agosto)

È vietata qualsiasi accensione di fuochi, ad esclusione della cottura di cibi in bracieri e barbecue situati in abitazioni o pertinenze e all’interno delle aree attrezzate. Anche in questi casi vanno comunque osservate le prescrizioni del regolamento forestale.

La mancata osservanza dei divieti, comporta l’applicazione delle sanzioni previste dalle vigenti disposizioni in materia.
? Scarica l’opuscolo abbruciamenti

ELEZIONI DELLA CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA DI DOMENICA 25 SETTEMBRE 2022. VOTO ITALIANI ALL’ESTERO

Con il decreto del Presidente della Repubblica n. 96 del 21 luglio 2022, il Signor Presidente della Repubblica ha sciolto le Camere. Con d. P.R. n. 97 della stessa giornata è stata fissata al 25 settembre 2022 la convocazione dei comizi per le elezioni della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. I cittadini residenti all’estero voteranno per i candidati della Circoscrizione estero.

In base alla Legge 27 dicembre 2001, n. 459, i cittadini italiani residenti all’estero iscritti nelle liste elettorali della Circoscrizione estero votano per posta, ricevendo il plico elettorale al proprio indirizzo di residenza. A tal fine, si raccomanda quindi di controllare e regolarizzare la propria situazione anagrafica e di indirizzo presso il proprio consolato, utilizzando preferibilmente il portale online dei servizi consolari Fast It.

In alternativa al voto per corrispondenza, i cittadini iscritti all’AIRE possono SCEGLIERE DI VOTARE IN ITALIA PRESSO IL PROPRIO COMUNE, comunicando per iscritto la propria scelta (OPZIONEal Consolato ENTRO IL 31 LUGLIO 2022 (il 10° giorno successivo all’indizione delle votazioni). Tale comunicazione può essere scritta su carta semplice e – per essere valida – deve contenere nome, cognome, data, luogo di nascita, luogo di residenza e firma dell’elettore e deve essere accompagnata da copia di un documento di identità del dichiarante. Per tale comunicazione si può anche utilizzare l’apposito modulo scaricabile dal sito web del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (www.esteri.it) o da quello del proprio Ufficio consolare di riferimento.

Gli elettori che scelgono di votare in Italia in occasione delle prossime elezioni politiche riceveranno dai rispettivi Comuni italiani la cartolina-avviso per votare – presso i seggi elettorali in Italia – per i candidati nelle circoscrizioni nazionali e non per quelli della Circoscrizione Estero.

La scelta (opzione) di votare in Italia vale esclusivamente per una consultazione elettorale.

Si ribadisce in ogni caso che l’opzione DEVE PERVENIRE all’Ufficio consolare NON OLTRE I DIECI GIORNI SUCCESSIVI A QUELLO DELL’INDIZIONE DELLE VOTAZIONI.  Come prescritto dalla normativa vigente, sarà cura degli elettori verificare che la comunicazione di opzione spedita per posta sia stata ricevuta in tempo utile dal proprio Ufficio consolare.

La scelta di votare in Italia può essere successivamente REVOCATA con una comunicazione scritta da inviare o consegnare all’Ufficio consolare con le stesse modalità ed entro gli stessi termini previsti per l’esercizio dell’opzione.

Se si sceglie di rientrare in Italia per votare, la Legge NON prevede alcun tipo di rimborso per le spese di viaggio sostenute, ma solo agevolazioni tariffarie all’interno del territorio italiano. Solo gli elettori residenti in Paesi dove non vi sono le condizioni per votare per corrispondenza (Legge 459/2001, art. 20, comma 1-bis) hanno diritto al rimborso del 75 per cento del costo del biglietto di viaggio, in classe economica.

GLI UFFICI CONSOLARI DI APPARTENENZA SONO A DISPOSIZIONE PER OGNI ULTERIORE CHIARIMENTO.

 

1 2 3 9