Bando Regionale “Custodi della Montagna” – Avviso di manifestazione di interesse SCADENZA 12.12.2022

 

CON DETERMINA DEL RESPONSABILE DELL’AREA TECNICA N. 234 DEL 22.11.2022 è STATO PROROGATO AL 12.12.2022  IL TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE .

 

Avviso di manifestazione di interesse per la selezione delle proposte presentate ai sensi dell’art. 3 comma 4 e per le proposte presentate ai sensi dell’art. 3 comma 1 della Legge regionale 4/2022 “Custodi della montagna toscana. Disposizioni finalizzate a contrastare lo spopolamento e a rivitalizzare il tessuto sociale ed economico dei territori montani”

Scadenza presentazione domanda 28 novembre 2022 POSTICIPATA AL 12.12.2022

SCARICA LA MODULISTICA:

custodi_schema domanda e dichiarazioni_allegato b

modello di manifestazione di interesse custodi montagna lr 4-2022

custodi all 2 c

custodi schema patto di comunit__allegato d

BENEFICIARI

Possono presentare domanda di contributo:
– Micro, piccole e medie imprese così come definite dall’allegato I del Reg. (UE) n. 651/2014, compresi i liberi professionisti,
– Altri soggetti, operanti in attività di natura imprenditoriale;
– Persone fisiche che si impegnano a costituire un’attività economica entro 6 mesi dalla data del provvedimento di ammissione;
con sede operativa/unitĂ  locale localizzata:
a) in uno dei comuni montani previsti dall’allegato B alla legge 68/2011, in località con altitudine non inferiore ai 500 metri .s.l.m.;e appartenenti a tutti i settori produttivi.In caso di imprese esercitanti attività agricole il requisito dell’altitudine deve riguardare almeno il 50% dei terreni su cui è svolta l’attività.Ai fini dell’ammissibilità sarà verificato il criterio di affidabilità economica-finanziaria come segue: PN/(CP-C) ? 0,2 (indice di solidità patrimoniale dove PN=patrimonio netto della singola impresa quale risultante dall’ultimo bilancio depositato alla data di presentazione della domanda; CP=somma dei costi complessivi di progetto relativi all’impresa indicato in domanda; C=importo del contributo richiesto dall’impresa,già costituita). Per le imprese di nuova costituzione il requisito sarà verificato a seguito dell’avvenuta costituzione, mentre in fase di istanza sarà richiesta la presentazione di un bilancio di previsione.Le domande saranno ammesse al contributo a seguito di istruttoria e sulla base dei seguenti criteri:
1. localizzazione nei comuni con disagio ai sensi dell’art. 80 LR 68/2011 e/o nei siti della “Rete Natura 2000” ai sensi degli articoli 58 e 86 della l.r. 30/2015 (Norme per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio naturalistico-ambientale regionale);
2. localizzazione in centri abitati con numero minore di attivitĂ  produttive (fonte: ISTAT)
3. microimprese esercenti attivitĂ  commerciali al dettaglio (rientranti sotto il codice ATECO prevalente: 47 Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati)
4. imprese individuali con titolare con etĂ  inferiore a 40 anni o societĂ  di persone o di capitale con rappresentanti legali e compagine sociale composta per almeno il 51% da persone con etĂ  inferiore a 40 anni alla data della richiesta di contributo.Sono ammesse massimo di n. 3 domande per comune.

AttivitĂ  ammissibili

Contributo a fondo perduto di importo così determinato:
euro 10.000,00 per le attivitĂ  economiche esistenti per interventi di riorganizzazione;
euro 20.000,00 per le attivitĂ  economiche di nuova costituzione (costituite da non oltre il 01/01/2022) o da costituire.

I contributi di cui sopra sono elevabili fino ad un massimo di euro 15.000,00 nel caso di riorganizzazione di imprese e di euro 25.000,00 nel caso di attivitĂ  economiche da costituire o costituite dal 01/01/2022 al verificarsi di uno o piĂą dei seguenti criteri:
– incremento del livello occupazionale, espresso in termini di ULA per l’esercizio in corso, rispetto al dato registrato nell’esercizio precedente;
– crescita del volume di attività, inteso come volume degli investimenti dei due esercizi precedenti alla data di presentazione della domanda;presenza di elementi di innovazione tecnologica, cosi come definiti negli allegati 6A e 6B del bando del Ministero dello Sviluppo Economico “BENI STRUMENTALI” (NUOVA SABATINI)
– presenza di elementi di sostenibilità ambientale quali: adesione a sistemi di gestione ambientale e relativa certificazione, produzione di prodotti con marchio ambientale, etichette ambientali e/o altri elementi relativi a utilizzo di fonti di energia rinnovabili; adesione a protocolli per la riduzione dell’impatto ambientale; applicazione di forme di economia circolare; utilizzo mezzi elettrici.
In caso di imprese agricole: adesione a disciplinari di agricoltura biologica; aderenti al progetto “Filiera corta” e altri disciplinari regionali;Gli importi massimi, rispettivamente di euro 15.000,00 e 25.000,00 di cui sopra saranno concessi nel caso in cui il richiedente possegga almeno 2 dei suddetti criteri.In caso di possesso di uno dei suddetti criteri, l’importo concesso sarà elevabile a euro 12.500,00 per le imprese esistenti ed a euro 22.500,00 per le neo costituite.Il contributo è concesso per sostenere le seguenti tipologie di costi:

  • Spese per il personale;
  • Acquisto di scorte e materie prime;
  • Spese per affitto di locali, noleggio macchinari e attrezzature, compresi i canoni di leasing;
  • Spese di manutenzione;
  • Spese di consulenza/acquisto di servizi funzionali all’esercizio dell’attivitĂ ;
  • Acquisto di macchinari e attrezzature

Sono ammesse le spese per i costi sopraelencati sostenuti a partire dal 1 gennaio 2022.

I suddetti costi possono essere oggetto di altre agevolazioni alle seguenti condizioni:
– sempre, se riguardano costi ammissibili diversi individuabili;
– fino alle intensità di aiuto più elevate previste dal capo III del Reg. UE 651/2014, da altri regolamenti o decisioni della Commissione Europea, se invece riguardano gli stessi costi ammissibili individuabili, in tutto o in parte coincidenti.

AGEVOLAZIONE

I contributi sono concessi dalla Giunta regionale, tramite appositi bandi, nel limite massimo di 25.000 euro per ciascun beneficiario, da erogare in quote annuali per cinque anni e sono calcolati in relazione al progetto di attività presentato, tenendo conto, in particolare, di criteri relativi al volume di attività, ai livelli occupazionali, all’innovazione tecnologica e alla sostenibilità ambientale.Sulla base di un successivo bando, ai beneficiari sarà erogata annualmente un’ulteriore somma, pari al 20% del contributo già ottenuto, qualora stipulino una convenzione con il comune di riferimento, denominata “Patto di comunità”, per lo svolgimento di attività di gestione attiva del bosco, cura del territorio e svolgimento di attività sociali a favore della comunità locale.

STANZIAMENTO

La dotazione finanziaria disponibile per il presente bando è pari a complessivi euro 4.350.000,00 destinati ai contributi previsti dall’art. 2 della L.R. 4/2022 e da euro 870.000,00 quale contributo aggiuntivo previsto a fronte della sottoscrizione dei patti di comunità previsti dall’art. 3 della stessa legge.

 

 

Manifestazione di Interesse per il Partenariato pubblico-privato Progetto Borghi PNRR (Intervento 2.1 “Attrattività dei Borghi”) Linea B, aggregazione Comuni di Gallicano (capofila) e Molazzana.

Manifestazione di Interesse per il Partenariato pubblico-privato Progetto Borghi PNRR (Intervento 2.1
“Attrattività dei Borghi”) Linea B, aggregazione Comuni di Gallicano (capofila) e Molazzana.

AVVISO PER L’ATTIVAZIONE DI UNA FORMA SPECIALE DI PARTENARIATO PUBBLICO-PRIVATO AI SENSI DELL’ART. 151 COMMA 3 DEL D.LGS 50/2016

avviso manifestazione di iteresse

modulo di partecipazione ALL A)

BANDO DI GESTIONE IMMOBILE A CASCIO PROGETTO COHOUSING CASCIO

Il Comune di Molazzana (LU), indice una gara per l’affidamento della gestione in comodato del seguente immobile destinati a centro culturale e ambulatorio medico in Cascio e distinto in catasto alla Sez. A  F.o 13 mapp. 3689

 OGGETTO DELL’APPALTO

L’ubicazione e la consistenza dei locali oggetto di gara è desumibile dagli elaborati progettuali conservati agli atti dell’Ente.

Le ditte interessate potranno prendere conoscenza dei locali mediante sopralluogo da concordare con il personale dell’Area Tecnica e Tecnico Manutentiva (Tel. 0583.76.01.51).

La gestione dovrà essere finalizzata alla gestione dell’immobile secondo il progetto Cohousing Cascio anch’esso agli atti comunali.

DURATA DELLA CONVENZIONE

La durata della convenzione è fissata in anni 30 (trenta) a decorrere dalla data di stipula del relativo contratto.

 MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E SVOLGIMENTO DELLA MEDESIMA

L’asta pubblica sarà tenuta con il sistema delle offerte segrete sull’investimento minimo di € 35.500,00 (trentacinquemilacinquecento/00) da corrispondere entro il mese di settembre 2021.

L’aggiudicazione avverrà in favore della ditta che avrà offerto il maggior prezzo.

Le singole offerte, dovranno pervenire entro le ore 10,00 del giorno 20/08/2021

SCARICA IL BANDO

ALLEGATO – relazione tecnica COHOUSINGcascio

ALLEGATO TECNICO – SCHEDA Pinqua

 

BANDO DI GARA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Bando di gara per l’affidamento del servizio di tesoreria Comunale per anni cinque:

Amministrazione aggiudicatrice: Comune di Molazzana –Via Parco Rimembranza,
11, 55020 Molazzana LU. 0583 760151.

Copia integrale del disciplinare e di tutti i documenti di gara sono disponibili
presso il seguente indirizzo: https://start.e.toscana.it

Per partecipare all’appalto, gli operatori economici interessati, qualora non
ancora iscritti, dovranno identificarsi sul Sistema Telematico Acquisti
Regionale della Toscana – accessibile all’indirizzo: https://start.e.toscana.it ed
inserire la documentazione richiesta.

Oggetto e prezzo: SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL
PERIODO: anni 5 (cinque) C.I.G. ZEA324CE24

Base d’appalto: verso il corrispettivo annuo determinato in sede di gara che
non potrà essere superiore ad € 3.000,00.

Ai soli fini del calcolo delle soglie di cui all’art. 35 c. 1 del D.Lgs n. 50/2016,
tenuto conto dell’art. 35 comma 14 lett. b) del Codice, il valore stimato del
servizio è inferiore ad € 40.000,00.

Informazioni giuridiche economiche e tecniche
Oltre ai requisiti di ordine generale e di capacitĂ  economico-finanziaria e
tecnico-professionale, come indicato nel disciplinare, ai sensi dell’art. 208 del
D. Lgs 267/2000 l’esecuzione del servizio è riservata ad una banca
autorizzata a svolgere l’attivitĂ  di cui all’articolo 10 del decreto legislativo 1°
settembre 1993, n. 385. Il servizio di tesoreria può essere affidato anche a
societĂ  per azioni regolarmente costituite con capitale sociale interamente
versato non inferiore a cinquecentomila euro, aventi per oggetto la gestione
del servizio di tesoreria e la riscossione dei tributi degli enti locali.
Assenza cause di esclusione art. 80 D.lgs 50/2016.
Tipo di procedura: aperta.
Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente piĂą vantaggiosa.
La gara si svolgerĂ  interamente in modalitĂ  telematica. Le offerte devono
essere inviate al sito https://start.e.toscana.it
Il legale rappresentante dell’impresa concorrente deve essere in possesso
della firma digitale.
Termine ultimo per il ricevimento delle offerte: ore 12 del giorno
18.08.2021.-
Ricorsi TAR Toscana via Ricasoli, 50 – 55100 Firenze . Artt. 244 e seguenti
del D.Lgs. 163/2006 e per il resto vedi codice del processo amministrativo
D.Lgs. 104/2010.
Responsabile del Procedimento Dott.ssa Simonetta Lorenzetti
Molazzana, 09.07.2021.

bando di gara

disciplinare tesoreria

 

divieto di transito strada Eglio – Foce di Eglio nel tratto tra loc. Capannella di Sotto e Bivio per Sassi

Con ORDINANZA CORPO POLIZIA LOCALE N. 78/2020 è stato istituito il divieto di transito in entrambi i sensi di marcia e per tutti i veicoli, lungo la viabilità comunale Eglio-Foce di Eglio, dalla località Capannella di Sotto al Bivio per Sassi.

L’ufficio tecnico sta predisponendo tutti gli atti necessari all’esecuzione dei lavori di Recupero Funzionale della viabilitĂ , giĂ  finanziati dalla Regione Toscana.

 

1 2 3 5